2022 Vintage

Nonostante una stagione segnata da contraddizioni climatiche, la natura ha risposto con sorprendente resilienza, consegnandoci uve di grande qualità. Un’annata che faceva pensare al disastro, ma che sorprendentemente, grazie alla resilienza delle piante e ad un breve cambio climatico verso la fine di agosto, piovoso e fresco, ha potuto riprendersi dagli effetti negativi di siccità e calore, regalandoci vini equilibrati e di grande qualità.

IN DETTAGLIO

L’annata 2022 era cominciata con temperature invernali nella norma e una primavera fresca con un germogliamento della vite leggermente ritardato. Nel mese di maggio le condizioni si sono totalmente invertite, con temperature alte oltre i 30°C e assenza totale di pioggia per oltre 2 mesi consecutivi mettendo a dura prova le fasi di accrescimento, fioritura e invaiatura delle piante.

La vendemmia è cominciata anticipata dopo l’arrivo dei tanto attesi temporali estivi che fortunatamente hanno sconvolto i fenomeni climatici fino a quel momento caratterizzanti la stagione. Le abbondanti piogge hanno dato una svolta annullando lo stress idrico e riattivando, invece, il processo di maturazione. Il clima di metà settembre fresco e soleggiato ha creato le condizioni quasi perfette per la maturazione del Sangiovese e Petit Verdot. L’andamento climatico eccezionale non ha però richiesto stravolgimenti per raggiungere un’espressione di grande qualità nonostante i segni di stress, acini con poco succo dalle ridotte dimensioni e peso. Abbiamo adottato le solite pratiche di Podere San Cristoforo: raccolta notturna per preservare freschezza e fragranza, inoculo precoce con pied de cuve e basse temperature di fermentazione (17-18°C bianchi / 23-24°C rossi).

VINI

Nei vini non è evidente il timbro di un’annata calda e si svelano, vini ampi, corposi, bilanciati da una bella vena acida e una precisione di aromi. I rossi si presentano con una sorprendente freschezza aromatica, punteggiata da accenti mentolati e balsamici con una trama tannica vellutata, ottima premessa per un lungo e armonioso invecchiamento.

LUMINOSO
Il Vermentino ha raggiunto equilibrio e intensitĂ  aromatica con note floreali e mentolate, su una base tropicale di mango e pompelmo.

PINK
Gli acini di Sangiovese, piccoli e concentrati per via dell’annata siccitosa, hanno prodotto un rosato particolarmente fresco e intenso. Le note di pompelmo rosa, lasciano spazio alle note floreali, mentre al palato si percepiscono sensazioni dolci e saline tipiche del nostro territorio.

CARANDELLE AND AMARANTO
Il Sangiovese presenta al naso aromi freschi e netti di violetta, ciliegia e lampone e in bocca una piacevole densitĂ  con una morbida trama tannica.

SAN CRISTOFORO
Il Petit Verdot si è mostrato meno strutturato del solito, caratterizzato però dalla sua pienezza e intensità aromatica basata sulle note di mirtilli e cassis, rese intriganti dalle caratteristiche spezie dolci del nostro territorio.

Share it on

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email

Iscrivimi al Wine Club